Sunflower and bee focused

I vantaggi di API

Non tutti i prodotti per l’alimentazione delle api sono uguali. Da oltre 40 anni, Südzucker, il maggiore produttore di zucchero d’Europa, ha applicato la propria vasta conoscenza ed esperienza alla fabbricazione della gamma di alimenti per api di alta qualità API.

I vantaggi di API

Non tutti i prodotti per l’alimentazione delle api sono uguali. Da oltre 40 anni, Südzucker, il maggiore produttore di zucchero d’Europa, ha applicato la propria vasta conoscenza ed esperienza alla fabbricazione della gamma di alimenti per api di alta qualità API.

Sunflower and bee focused

Vantaggio nutritivo

Quando serve, i succedanei per api influiscono sulla salute e sulla produttività della popolazione. Di per sé, la scelta dell’alimento giusto è estremamente significativa. L’alimento naturale delle api (il miele) è composto per l’80% da zuccheri.  Di conseguenza, qualsiasi alimento alternativo deve essere costituito principalmente da questo importante componente. Gli alimenti per api a base di zucchero Südzucker soddisfano appieno tali requisiti per il mantenimento della forma nutrizionale perfetta delle api. Altri alimenti per api, ad esempio i prodotti a base di amido, hanno una composizione diversa e, quindi, non si basano propriamente sulla dieta naturale di questi insetti.

Il vantaggio economico

Confrontando i costi e benefici dei vari alimenti per api, non basta considerare il loro prezzo d’acquisto. Il costo reale si può valutare solo sulla base della quantità di alimento depositata e a disposizione nei favi come fonte di nutrimento.

 

Il confronto di APIinvert con soluzioni zuccherine dimostra che il costo per kg dell’alimento depositato nel favo è all’incirca lo stesso. Questo è dovuto al contenuto superiore di solidi di APIinvert, che significa che l’utilizzo di sciroppo alimentare è approssimativamente il 15 % superiore rispetto a una soluzione di saccarosio al 3:2.

 

Quando si confronta il costo di APIinvert con quello dei prodotti a base di amido in commercio, all’inizio questi ultimi sembrano più economici. Va tuttavia ricordato che una notevole proporzione dell’alimento a base di amido depositato nel favo non può essere digerita in modo ottimale dalle api.